Pardini Nazario – Arena Metato (PI) §

Nazario_PardiniPRESENTAZIONE

Nazario Pardini è nato ad Arena Metato (PI). Si è laureato in Letterature Comparate e successivamente in Storia e Filosofia. È stato Professore Ordinario di Letteratura italiana a Pisa, è critico letterario, saggista, blogger, poeta, membro di giuria di prestigiosi concorsi letterari. Moltissimi i premi letterari vinti e i Premi alla carriera per alti meriti letterari (la lista aggiornata si può trovare nel suo Blog: NOTE BIOGRAFICHE) tra cui si cita la Laurea Apollinaris Poetica 2013 conferita dal Rettore Magnifico prof. Carlo Nanni (Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell’Università Pontificia Salesiana); questa laurea rappresenta il massimo livello conferito a Poeti italiani di alto merito.

Hanno scritto di lui critici famosi, fra cui: M. Luzi, G. Luti, V. Vettori, D. Carlesi, S. Guerrieri, P. Ruffilli, N. Di S. Busà, G. Giacalone, L. F. Accrocca, B. Sablone, A.Piromalli, S. Ramat, V. Esposito, Malinconico, E. Rebecchi, A. Nazzaro, A. Spagnuolo, Bàrberi Squarotti, L. Bruno, A. La Rocca, C. G. Lapusata, P. Celentano, B. Marniti, N. Bonifazi… e riviste specializzate, fra cui “Poesia”.

Così conclude il critico Vittorio Vettori in una recensione sulla poesia di Nazario:
Non è facile fare i conti, in termini specifici di lettura, con un poeta così effusivo e così straripante come Nazario Pardini. Il quale dispone al proprio arco creativo di tante frecce che pare gli debbano sempre sfuggire di mano seguendo traiettorie autonome e imprevedibili. Ma in effetti non sfuggono. E alla fine si lasciano ricondurre nel quadro di fondamentale equilibrio di una complessità armonica e bilanciata, dove l’abbondanza impetuosa della versificazione pardiniana risulta, (come ha scritto Floriano Romboli nella sua postfazione alla bella raccolta di fine secolo (e millennio) Alla volta di Lèucade splendidamente edita da Mauro Baroni nella collana “Mediterranea”) in ultima analisi, rigorosa e intimamente sorvegliata alla luce di una sensibilità raffinata e profonda. […] Poi il tema dell’amore, in Pardini, è qualcosa che travalica il contingente umano, per estendersi a slanci iperbolici verso azzurri e slarghi di cieli che toccano quasi l’inarrivabile.
Vittorio Vettori, saggista, scrittore, poeta e critico letterario.

Per meglio comprenderne la poetica ecco un suo breve saggio: LA MIA POETICA

WEB

È fondatore, curatore, e animatore di ALLA VOLTA DI LEUCADE (nazariopardini.blogspot.com), importante BLOG culturale, punto d’incontro della comunità letteraria nazionale e non solo, a cui partecipano gli autori più quotati della poesia, della saggistica e della narrativa. 

PUBBLICAZIONI

È inserito in Antologie e Letterature di rilievo. Per citarne alcune:
Delos Autori contemporanei di fine secolo, edita da G. Laterza, Bari 1997;
Antologie Scolastiche Poeti e Muse, edite da Lineacultura, Milano 1995, 1996;
Escursioni Letterarie Blu di Prussia, di E. Rebecchi, Piacenza 1997 e 1998;
P. Celentano, A. Malinconico e Bàrberi Squarotti:Poetica Campana, Ed. Pagine, Roma 1999;
G. Nocentini: Storia della letteratura italiana del XX secolo;
S. Ramat – N. Bonifazi – G. Luti: Dizionario Autori Italiani Contemporanei;
Ferruccio Ulivi, Neuro Bonifazi, Lia Bronzi: Dizionario degli autori italiani del secondo novecento;
L’amore, la guerra, a cura di Aldo Forbice, Rai – Eri, Radio Televisione Italiana, Roma, 2004 [...].

Ha pubblicato 27 sillogi di poesia, un libro di racconti, (tutti premiati) e un volume di critica su Autori contemporanei (LIBRI EDITI), note critiche, prefazioni, recensioni e saggi su numerosi autori.
Foglie di campo. Aghi di pino. Scaglie di mare, L’Autore Libri, Firenze 1993; 
Le voci della sera, L’Autore Libri, Firenze 1995; 
Il fatto di esistere, Lineacultura, Milano 1996; 
La vita scampata, Il Portone/Letteraria, Pisa 1996; 
L’ultimo respiro dei gerani, Lineacultura, Milano 1997; 
La cenere calda dei falò, Il Portone/Letteraria, Pisa 1997; 
Elegia per Lidia, Centro Culturale “Il Golfo”, La Spezia 1998; 
Suoni di luci ed ombre, Il Portone/Letteraria, Pisa 1998; 
Gli spazi ristretti del soggiorno, Editoriale “Le Stelle”, Savona 1998; 
Sonetti all’aria aperta, Il Portone/Letteraria, Pisa 1999; 
Paesi da sempre, Chegai Editore, Firenze 1999; 
Alla volta di Lèucade, M. Baroni Editore, Viareggio 1999; 
Radici, Edizioni G. Laterza, Bari 2000; 
Si aggirava nei boschi una fanciulla, Edizioni ETS, Pisa 2000; 
D’Autunno, Edizioni ETS, Pisa 2001; 
Le simulazioni dell’azzurro, Edizioni ETS, Pisa 2002; 
Poesie di un anno, Antonio Carello Editore, Catanzaro 2002; 
Dal lago al fiume, Edizioni ETS, Pisa 2005; 
Canti d’amore, Edizioni Booksprint, Buccino 2010; 
Riccardo. Racconti brevi, Edizioni Booksprint, Buccino 2010; 
L’azzardo dei confini, Edizioni Booksprint, Buccino 2011; 
Scampoli serali di un venditore di arazzi, The Writer Edizioni, Milano 2012; 
Dicotomie, The Writer Edizioni, Milano 2013; 
A colloquio con il mare e con la vita, Edizioni Confronto, Fondi 2012; 
I simboli del mito, Il Croco, Pomezia 2013; 
Lettura di testi di autori contemporanei, The Writer Edizioni, Milano 2014; 
I canti dell’assenza, The Writer Edizioni, Milano 2015.

ARTICOLI

Nazario Pardini – Premio Voci 2013

POESIE

Da: Scampoli serali di un venditore di arazzi e La casa sulla collina interpretata da Rodolfo Vettor.
Da: Dicotomie
Da: A colloquio col mare e con la vita
Da: I simboli del mito
Da: L’azzardo dei confini
Da: Canti d’amore
Da: Stagioni – Antologia poetica

RACCONTI

Tratti da: Riccardo. Racconti brevi, Edizioni Booksprint, Buccino 2010:

Riccardo
All’ombra degli dei
Il Santone
Sulla groppa di un delfino
Mario e Franco: i terroristi
La corsa o L’altro aspetto dello sport
I gatti e la ragione
Lettera al figlio