Francesco Dettori – Premio Voci 2014

IX Premio Letterario Nazionale “Voci – Città di Abano Terme”

3° Premio, Sez. C – Poesia in Metrica “Nicola Rizzi”
a Francesco Dettori (Roma) con “Scintillio

Motivazione

Sonetto continuo, con rime chiuse (incrociate) nelle quartine e alternate nelle terzine, secondo lo schema ABBA//ABBA//BAB//ABA.
La felicità somiglia a un candelabro spento, la speranza è il solo scintillio: una similitudine apre la lirica, una metafora la chiude. Che cosa significa tutto questo? Da un punto di vista tecnico-retorico, ciò significa una struttura “a sigillo”, corroborata dall’identità di rima, imposta dalla (o sulla) continuità rimica del sonetto. Ma da una prospettiva più sostanziale la stessa cosa significa molto di più: che la speranza è una certezza; la felicità invece, pur somigliando a qualcosa di altro, non è che un nulla, neppure un candelabro acceso né un candelabro spento. Dominano la concezione del mondo di questo poeta immagini ricorrenti e solidali di vanità/vacuità (1 svanite, 2 spenti, 5 non fa fruscio, 8 giorni vuoti, 8 addio, 9 Dimenticala, 13 buio) e di fugacità e rapina (3 …soffio d’improvvisi e forti venti, 5 vento, 6 Fuggono, 7 …storie passionali e travolgenti, 9 turbamenti). Ma nel clima diffusamente freddo di questo limbo che sospende la vita, di questo «carcere dell’Io» (il sonetto?) vince un barlume, benché isolato, di speranza. Poesia di grande fattura.
Claudio Porena

Premi

  • Un piatto in vetro e argento dipinto da Maestro Michele Nicolè.
  • Un libro offerto dal Centro Offset Master di Mestrino (PD).

Poesia

Scintillio (testo + audio interpretato da Rodolfo Vettor).

Francesco_Dettori1 Rita_Voltan_Francesco_Dettori1

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non c'è ancora nessun commento

Lascia un commento

Devi essere iscritto per inserire un commento.