Gionfriddo Nunzia – Roma -

Nunzia GionfriddoBiografia

Nunzia Gionfriddo, è nata a Napoli e si è laureata in Lettere e Filosofia, presso l’Università “Federico II” , ha insegnato negli Istituti Medi Superiori. Ha collaborato con il “Dipartimento di Italianistica” e con la cattedra di “Storia della Scienza” dell’Università “La Sa­pienza” di Roma. Si è interessata dei rapporti tra scienza, storia  e letteratura, partecipando al dibattito culturale con alcuni saggi, tra cui L’incanto della camera oscura in Giacomo Leopardi, pubblicato dalla Rivista Letteraria “R I S L” (Rivista Internazionale di Studi Leopardiani), diretta da Emilio Speciale e L’Ultrafilosofia si fa poesia, in “Leopardi e il pensiero scientifico”, a cura di Giorgio Stabile. 

Ha collaborato con la rivista “La Rassegna della Letteratura Italiana” di Firenze, a cura di A. Ghidetti, per la recensione di saggi storici e letterari. . 

In questi ultimi anni si è dedicata alla stesura di romanzi, di cui Chiocciole vagabonde è stato il primo, pubblicato nel 2013, a cui ha fatto seguito Raccontami la mia storia, ed. Robin, 2016 e Gli angeli del rione Sanità, Kairos edizioni, 2017. 

Nel 2019 è uscito nelle librerie il romanzo Cioccolata calda per due, Pegasus Edition, vincitore del secondo premio al concorso Milano International” . Tutti i libri sono stati insigniti di numerosi premi, sia da non editi che da editi.

Dal 2019 è rappresentante dell’associazione “I.P.L.A.C.” per la diffusione della cultura letteraria e artistica in Campania. 

Dal 2018 è stata invitata a far parte di giurie per i concorsi per autori di narrativa o poesia, tra cui “Voci” a Roma e “Zingarelli” a cerignola. 

Il 12 agosto 2019 ha presentato al Festival dell’Isola del Cinema di Roma, durante la rassegna IPLAC “Un Ventaglio di Carta”il suo ultimo romanzo “Cioccolata calda per due”.

La pluriennale esperienza nel mondo culturale italiano e  in quello universitario storico e scientifico ha reso possibile alla scrittrice di privilegiare nei suoi romanzi la componente storica, non per offrire uno sfondo superficiale ai suoi racconti, ma per dare agli avvenimenti storici il ruolo di coprotagonista, tale da interessare il lettore o uno studente. A volte un “romanzo storico” non di parte e scritto bene può insegnare ed educare  di più di un manuale scolastico, come ci dimostrano autori come Ippolito Nievo, Federico De Roberto e  Primo Levi, senza dimenticare il triestino, di lingua slava Boris Pahor, tanto per citarne alcuni.

Premi conseguiti:

 Attestato e targa del Premio Nazionale “Scriviamo Insieme”, 2014, per “Raccontami la mia storia”

Diploma di merito Premio Nazionale “San Domenichino – Città di Massa”, 2014, per “Raccontami la mia Storia”

Finalista Premio “Lago Gerundo” – Paullo (MI), 2014 per “Raccontami la mia Storia”

Diploma di merito del Premio “Arti Letterarie Metropoli di Torino”, 2016 per “Raccontami la mia Storia”

Quarto posto al Premio Nazionale “Nicola Zingarelli”, 2016, per “Raccontami la mia storia”

Primo posto al Premio Internazionale Cattolica “Pegasus International”,  2016 per “Gli angeli del rione Sanità” 

Primo posto al concorso “Caffè Orchidea”, 2016 per “Gli angeli del rione Sanità

Premio Letterario di merito  “Milano International”, 2017 per “Raccontami la mia storia”

Premio di merito  “Arti Letterarie Metropoli di Torino”, 2017 per “Gli angeli del rione Sanità”

Secondo posto al Premio Nazionale “Nicola Zingarelli”, 2018, per “Gli angeli del rione Sanità”

Quarto posto al Premio “Giovane Holden, 2018, per Cioccolata calda per due” 

Secondo posto  al concorso “Milano International” 2019 per “Cioccolata calda per due”.

Prima classificata al concorso  “Città di Cologna Spiaggia” – associazione Il Faro (PE), settembre 2019, -  sezione romanzo storico – per “Gli angeli del rione Sanità”.   

www.nunziagionfriddo.it