Ricalcato il passo

Ricalcato il passo di dissociate ombre
alla fonte ricerco sorgivo il tutto del corroso tempo
mentre al sordo compagno intono il suono riarso
del treno riverso.

Non è occhio viandante lo scorgere pauca la vita
mentre sonnecchia sul logorato selciato.

È l’eco precipitata da stazioni perdute
questa vita evirata dell’uomo comune.