Elegia

In memoria di Maria Cristina

Sarai polvere di cielo
che serena ti vide
fluttuare nel ricamo
dei tuoi sedici anni,
sarai fiamma e ombra
nello sguardo di tua madre
e passo tenero
sulla strada sterrata
che al silenzio conduce
nel rintocco del vespro.
Sarai pensiero e lacrima,
preghiera, muto colloquio
e frangersi del tempo
che sottili crepe aggiogherà
al tepore del solco
e pane di vita darai
a chi la vita t’ha dato
e grata brezza il tuo nome
a rinverdire ogni aurora.