Almost blue

 

Il sole si è arreso al cambio di turno:
azzurro ovunque al calar della sera
nel trionfo di entrata in scena sui pochi
gradini che lisciano i pensieri alla luna.

I riflessi nell’acqua tiepida progettano
la magica serata oltre la siepe, nel bosco
di fate celesti che tramano fili d’argento,
sull’edera complice che tace e acconsente.

Tra noi pochi segreti, usciti dalla bocca
di Nettuno, muto, che ci copre le spalle,
morbidamente avvolte da sacri propositi,
spesso taciuti, ma desiderati con ardore.

Concedimi la grazia, o divino Signore:
un passo di danza nell’acqua salubre
che gioca a rincorrerci tra le poche rune
dei mosaici d’amore, in-vasi di viole.